Università Cattolica del Sacro Cuore

“È la vita che vi afferra e vi trascina”. L’Università Cattolica e la ricerca sui media dal dopoguerra agli anni Settanta

 21 marzo 2016 dip-com300px.jpg

CONVEGNO INTERNAZIONALE

Organizzato dal Dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo in collaborazione con ALMED - Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo

21-22 marzo 2016 • ore 9.30-19
Università Cattolica del Sacro Cuore
​Via Nirone 15, Milano 
Aula NI.110

No, cari colleghi […] non potete chiudervi nella torre d’avorio delle vostre discipline; anche voi appartenete e vivete e dovete operare in questa società moderna che si trasforma profondamente sotto i nostri occhi;è la vita che vi afferra e vi trascina in un vortice, così che, se non rispondete alle nuove esigenze, sarete travolti, ossia messi da parte. (Agostino Gemelli, 1955)

Nel corso dell’anno accademico 1961-1962 l’Università Cattolica avvia a Bergamo l’esperienza della Scuola superiore di giornalismo e mezzi audiovisivi, sotto la conduzione di Mario Apollonio. La nuova struttura, che si trasferisce ben presto a Milano, raccoglie e rilancia un progetto organico di ricerca scientifica e formazione professionale che il mondo cattolico indirizza ai differenti settori dei media e dello spettacolo: teatro, cinema, televisione, pubblicità, giornalismo. Il Convegno intende ricostruire la prima parte di questa storia, dall’introduzione degli studi mediologici del secondo dopoguerra fino alla compiuta configurazione di una “Scuola” di ricerca e formazione nel settore della comunicazione all’interno dell’Università Cattolica, progetto fortemente voluto da Padre Gemelli e destinato a un evidente sviluppo negli anni successivi.Il Convegno intende non solo ricostruire i passaggi di questa storia, ma altresì situarli all’interno di tre contesti: le vicende della Cattolica e le sue politiche rispetto alla formazione di una classe dirigente italiana attrezzata sia in termini morali che intellettuali; la complessa vicenda delle relazioni dei cattolici con il cinema e con i media nel secondo dopoguerra; e infine l’avvio delle discipline filmologiche e mediologiche in Italia, che vide nelle politiche della Cattolica un potente driver di sviluppo.

  

Programma

Locandina

Comitato Scientifico
Daniël Biltereyst, Francesco Casetti, Ruggero Eugeni,
Mariagrazia Fanchi, Vinzenz Hediger, Massimo Locatelli,
Daniela Treveri Gennari

Informazioni
Maria Francesca Piredda
conference.sscs@unicatt.it