Università Cattolica del Sacro Cuore

Dopo gli studi

Le onde di superficie nelle applicazioni mediche

Marco Travagliati, laureato in fisica e ora dottorando alla Normale di Pisa racconta in quest’intervista la ricerca che sta svolgendo.
(video da youcatt.it)

altri testimonials ...

  • Le onde di superficie nelle applicazioni mediche (26 dicembre 2011)
    Marco Travagliati, laureato in fisica e ora dottorando alla Normale di Pisa racconta in quest’intervista la ricerca che sta svolgendo.
    (video da youcatt.it)
  • Onde meccaniche scoprono i nano-mondi (22 settembre 2011)
    Le ricerche del prof. Francesco Banfi sulle dinamiche di onde meccaniche ad alta frequenza sulla superficie di nano-oggetti ha avuto apprezzamenti dalla comunità scientifica internazionale.
    (video da youcatt.it)
  • Nell’asfalto la riduzione delle polveri sottili (4 giugno 2011)
    E’ un tema di grande attualità quello dell’inquinamento dell’aria nelle grandi città e nonostante circolino veicoli sempre meno inquinanti le pm10 o polveri sottili non diminuiscono.
    La causa potrebbe essere nel tipo di asfalto che ricopre le nostre strade. Ed proprio quello che sta studiando il giovanissimo ricercatore Abramo Agosti.
    (video da youcatt.it)
  • Il fascino della fisica (18 maggio 2011)
    Si diverte a combinare concetti di matematica e fisica al prestigioso Mit, Paolo Glorioso, arrivato a Boston da qualche mese, dopo una difficile selezione per il suo dottorato in fisica teorica con una laurea in tasca in matematica e fisica ottenute alla Cattolica di Brescia.
    (video da youcatt.it)
  • Elisabetta Nesci, non solo scuola per chi si laurea in matematica (8 novembre 2011)
    “Sembra che tutto quello che faccio non corrisponda proprio alle materie che ho studiato, ma senza quelle ora non avrei una formazione di base da applicare alle diverse situazioni”.
    E’ giunta a queste considerazioni Elisabetta Nesci, laurea in matematica, e ora impiegata presso una un’azienda che sviluppa programmi informatici.
    (video da youcatt.it)
  • Il fisico che studia il “risk bank” (27 ottobre 2010)
    Non ha avuto problemi a trovare lavoro Luca Spadafora, laureato in Fisica presso la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali dell’Università Cattolica.
    Dopo solo un mese dalla laurea, ha trovato lavoro in una banca e, con un pool di informatici e matematici, studia modelli per calcolare i rischi delle azioni bancarie.
    Eccolo quindi di nuovo in contatto con i fisici di via Musei per il dottorato di ricerca che l’istituto bancario ha attivato con la Cattolica per studiare nuove soluzioni.
    (video da youcatt.it)
  • Emanuele Pedersoli: da Brescia al Sincrotrone Elettra di Trieste (13 ottobre 2010)
    Non si è lasciato spaventare dai dati sui numerosi cervelli in fuga dall’Italia Emanuele Pedersoli che dopo la laurea e il dottorato in fisica e alcune esperienze all’estero ora sta facendo ricerca al Sincrotrone ELETTRA, un laboratorio nazionale di ricerca situato a Basovizza, nei dintorni di Trieste, che ha il compito di fornire un servizio scientifico ai gruppi di ricerca italiani ed internazionali.
    (video da youcatt.it)
  • La Torre che controlla il respiro delle Alpi (13 ottobre 2010)
    Vigila sulla salute delle Alpi da qualche settimana la torre di Manfred, collocata nel parco dell’Adamello (Rifugio Colombé, nel comune di Paspardo, alta Vallecamonica) per monitorare la quantità dei flussi di ozono, uno dei principali fattori di rischio per le foreste.
    Alta circa 30 metri, la torre serve per misurare gli scambi gassosi ed energetici tra l’atmosfera e l’ecosistema studiato, un lariceto secondario. Il larice, costituendo il margine superiore della vegetazione boschiva sarà una delle specie più esposte ai cambiamenti climatici e l’ozono potrebbe causare ulteriori danni a questa specie – spiega il ricercatore Angelo Finco, “custode” della torre micrometeorologica che due volte alla settimana si reca in alta quota per controllarne lo stato di salute.
    (video da youcatt.it)