Università Cattolica del Sacro Cuore

Associazione Duca Marcello Visconti di Modrone per la storia dell’industria

L’Associazione culturale Duca Marcello Visconti di Modrone per la storia dell’industria (già Centro Visconti di Modrone per la storia dell’industria) è stata costituita nel 1992, con lo scopo di promuovere ricerche e studi proprio sulla storia dell’industria e dell’imprenditorialità lombarda, in cui la famiglia Visconti di Modrone occupa un ruolo preminente. Direttamente connesse con questa finalità sono la tutela e la valorizzazione del ricco archivio Visconti di Modrone, affidato per la conservazione alla Università Cattolica del Sacro Cuore con convenzione del 25 luglio 1979. L’impegno dell’Associazione, che ha sede presso il Dipartimento di Storia dell’economia, della società e di scienze del territorio “Mario Romani” dell’ateneo, ha permesso negli ultimi anni di realizzare diverse iniziative di conservazione, studio e divulgazione del prezioso patrimonio documentario dell’archivio, testimone dello spirito innovativo, della curiosità culturale e della intraprendenza imprenditoriale di alcuni esponenti della famiglia. Basti citare il duca Raimondo, fondatore del Cotonificio di Vaprio d’Adda, o Giuseppe, creatore del marchio Gi Vi Emme leader dell’industria cosmetica nella prima metà del Novecento. Non bisogna dimenticare, in campo culturale, i duchi Carlo, Guido e Uberto – imprenditori del Teatro alla Scala e allo stesso tempo mecenati del mondo lirico milanese – e il regista Luchino Visconti. L’archivio è comunque, prima di tutto, un grande complesso documentario che racconta una lunga storia famigliare, intrecciata a quella della città di Milano, della Lombardia e dell’intero paese.
Oltre a convegni, mostre documentarie e pubblicazioni, l’Associazione ha promosso interventi di inventariazione e riordino di numerosi fondi dell’archivio, dotati ora di strumenti di corredo cartacei e informatici, e una campagna di restauro dei documenti più fragili e preziosi, tra i quali pergamene miniate, mappe e rari disegni.

Proprio per onorare i suoi impegni statutari, dal suo deposito presso l’Università Cattolica l’archivio è aperto alla consultazione di studiosi, ricercatori, laureandi e dottorandi.

Presidente onorario dell’Associazione è Chiara Visconti di Modrone. Presidente è il dottor Luca Visconti. Direttore e tra i fondatori dell’Associazione è stato a lungo il professor Sergio Zaninelli, cui è succeduta nel 2008 la professoressa Maria Bocci.