Università Cattolica del Sacro Cuore

Multisensorialità del Linguaggio e della Memoria

Nome e cognome del Coordinatore e dei componenti dell’Unità di Ricerca

Coordinatore: Claudia Repetto

Componenti: Alessandro Antonietti (Professore Ordinario, Facoltà di Psicologia), Maria Caterina Silveri (Professore Ordinario, facoltà di Psicologia), Daniela Traficante (Professore Associato, Facoltà di Psicologia), Manuela Macedonia (Senior Researcher, Johannes Kepler University, Linz). Daniele Di Lernia (Assegnista di Ricerca, Facoltà di Psicologia), Silvia Serino (Assegnista di Ricerca, Facoltà di Psicologia), Claudia Rodella (Assegnista di Ricerca, Facoltà di Psicologia), Alice Cancer (Assegnista di Ricerca, Facoltà di Psicologia), Elisabetta Lombardi (Assegnista di Ricerca, Facoltà di Psicologia), Cosimo Tuena (dottorando di ricerca, Scuola di Dottorato in Psicologia)


Presentazione

L’Unità di Ricerca in Multisensorialità del linguaggio e della memoria riunisce ricercatori e docenti interessati allo studio del linguaggio e dei processi di memoria nella cornice teorica dell’Embodied Cognition. Questa prospettiva, infatti, propone una visione altamente integrata di mente e corpo in cui le operazioni mentali, come la comprensione di una parola o la sua memorizzazione sono strettamente collegate e dipendenti dal nostro corpo (da qui il termine “embodied” che richiama il corpo e che in italiano si può tradurre, in modo approssimativo, con “incarnata”). L’idea di una stretta connessione tra processi cognitivi e sistema corporeo implica che il sistema percettivo e il sistema motorio partecipino attivamente ai processi mentali quali ad esempio la costruzione di concetti, la memorizzazione, l’utilizzo del linguaggio.

In quest’ottica, lo studio dei meccanismi che collegano i processi senso-motori con i processi cognitivi è importante non solo per approfondire la conoscenza sul funzionamento della mente, ma anche per capire come progettare interventi di potenziamento e riabilitazione innovativi ed efficaci.

A questo scopo le nuove tecnologie, e in particolare la realtà virtuale, si pongono come strumenti ideali in relazione alla loro multisensorialità: gli ambienti virtuali infatti permettono di situare il proprio corpo in un luogo digitale, diverso da quello reale, dove vivere esperienze multisensoriali ed eseguire azioni come se ci si trovasse nel mondo reale, superando vincoli logistici e fisici in totale sicurezza.

Gli obiettivi che l'unità di ricerca si pone sono i seguenti:

  • Promuovere ricerca sul rapporto tra processi cognitivi e sistema sensomotorio
  • Comprendere le potenzialità delle nuove tecnologie per la promozione del linguaggio e della memoria
  • Ideare e testare strumenti di potenziamento dell’apprendimento delle lingue straniere grazie alle nuove tecnologie
  • Ideare e testare protocolli per la riabilitazione del linguaggio e della memoria, anche con l’utilizzo delle nuove tecnologie
  • Promuovere eventi comunicativi e seminari

Le principali aree di ricerca dell'Unità sono:

  • Legame tra processazione semantica e sistema motorio
  • Ruolo dei gesti nell’apprendimento della lingua straniera
  • Multisensorialità e apprendimento verbale
  • Realtà virtuale come strumento multisensoriale
  • Azione virtuale e legame con linguaggio e memoria

Pubblicazioni

  1. Claudia Repetto, Anna Flavia Di Natale, Daniela Villani, Stefano Triberti, Serena Germagnoli & Giuseppe Riva (2021) The use of immersive 360° videos for foreign language learning: a study on usage and efficacy among high-school students, Interactive Learning Environments, DOI: 10.1080/10494820.2020.1863234
  2. Claudia Repetto, Maria Paola Paolillo, Cosimo Tuena, Francesca Bellinzona & Giuseppe Riva (2020) Innovative technology-based interventions in aphasia rehabilitation: a systematic review, Aphasiology, DOI: 10.1080/02687038.2020.1819957
  3. Macedonia M., Repetto C., Ischebeck, A., Muller K., (2019), Depth of encoding trough observed gestures in foreign language learning, Frontiers in Psychology, 10:33. doi: 10.3389/fpsyg.2019.00033
  4. Serino S and Repetto C (2018) New Trends in Episodic Memory Assessment: Immersive 360° Ecological Videos. Front. Psychol. 9:1878. doi: 10.3389/fpsyg.2018.01878
  5. Repetto C., Pedroli E., Macedonia M., Enrichment effects of gestures and pictures on abstract words in a second language, Frontiers of Psychology, 2017, https://doi.org/10.3389/fpsyg.2017.02136
  6. Repetto C., Serino S., Macedonia M., Riva G., Virtual Reality as an Embodied Tool to Enhance Episodic Memory in Elderly, Front. Psychol. 7:1839. doi: 10.3389/fpsyg.2016.01839.
  7. Repetto C., Colombo B., Riva G., Is motor simulation involved in foreign language learning? A virtual reality experiment, Sage Open, 2015, DOI: 10.1177/2158244015609964
  8. Repetto C., Cipresso P., Riva G., Virtual action and real action have different impacts on comprehension of concrete verbs, Frontiers of Psychology, 2015, DOI: 10.3389/fpsyg.2015.00176
  9. Tuena, C., Mancuso, V., Stramba-Badiale, C., Pedroli, E., Stramba-Badiale, M., Riva, G., & Repetto, C. (2021). Egocentric and Allocentric Spatial Memory in Mild Cognitive Impairment with Real-World and Virtual Navigation Tasks: A Systematic Review. Journal of Alzheimer's disease : JAD, 79(1), 95–116. https://doi.org/10.3233/JAD-201017