Università Cattolica del Sacro Cuore

Archeologia

 La Sezione Archeologia riunisce docenti della disciplina e di materie affini (Topografia, Numismatica, Informatica, Disegno e Rilievo) con l'obiettivo di promuovere la didattica e la ricerca archeologica nell'Ateneo. Le attività scientifiche e didattiche sono connotate da un approccio multidisciplinare e diacronico, dall'età protostorica al Medioevo.
Due aspetti fondamentali caratterizzano i progetti in corso: l'attenzione alle realtà storico-archeologiche dell'Italia Settentrionale (grazie a scavi e studi condotti in un dialogo sempre serrato con la Soprintendenza per i Beni archeologici e gli Enti Locali) e l'apertura alla collaborazione con Istituzioni Culturali sia italiane che straniere per realizzare studi e attività di indagine su importanti siti archeologici all'estero (Hierapolis di Frigia in Turchia e Tas Silg a Malta).
 
Cenni storici

La sezione di Archeologia è l'erede e il continuatore di attività di ricerca consolidate all'interno dell'Ateneo. Negli anni '60 ci fu la costituzione dell'Istituto di Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana (sorto nell'anno accademico 1967/68), poi divenuto Istituto di Archeologia dal 13 aprile 1995 (con decreto rettorale n. 18.902)
Dalla sua nascita fino all'a.a. 1980/81 il prof. Michelangelo Cagiano de Azevedo ha diretto l'Istituto, quindi si sono succeduti in questa carica:
la prof.ssa Maria Pia Rossignani dall'a.a. 1981/82 al 1989/90;
il prof. Gianguido Belloni dall'a.a. 1990/91 al 1994/95;
la prof.ssa Maria Pia Rossignani dall'a.a. 1995/96 al 1997/98;
la prof.ssa Silvia Lusuardi Siena dall'a.a. 1998/99 al 2009/10;
la prof.ssa Maria Pia Rossignani dall'a.a. 2010/11 al 1 novembre 2012.
Il 1 novembre 2012 l'Istituto di Archeologia è confluito nel Dipartimento di Storia, Archeologia, Storia dell'Arte.
 
Presso l'Ateneo hanno svolto attività di docenza illustri studiosi, tra i quali Aristide Calderini che dal 1925 resse la cattedra di Antichità greche e romane mentre negli stessi anni Roberto Paribeni ebbe l'insegnamento di Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana.
Dal 1945 fino all'anno della sua prematura scomparsa nel 1948 Alberto de Capitani d'Arzago insegnò Archeologia cristiana.
Nel 1949 il prof. Michelangelo Cagiano de Azevedo fu chiamato a svolgere l'insegnamento di Archeologia e storia dell'arte greca e romana e nell'a.a. 1966/67 attivò per la prima volta in Italia l'insegnamento di Archeologia medievale, che resse sino al 1981, anno della sua improvvisa scomparsa.