Università Cattolica del Sacro Cuore

Serie antiche

1288-1942

Fanno parte della partizione “Serie antiche” del complesso archivistico della famiglia Visconti di Modrone 140 buste, con l’antica segnatura "M", contengono probabilmente la parte più antica dell’intera documentazione. Queste carte non sono state oggetto di operazioni di riordino da parte degli archivisti del secolo XIX, perché considerate non utili ai fini amministrativi e quindi accantonate in una sorta di archivio di deposito. I fascicoli sono classificati secondo titoli non presenti nel resto dell’archivio di famiglia: Banchi, collegi, monti, accademie; Censimento; Corrispondenza; Fedecommessi; Feudi; Giudiziaria; Gridario. I documenti coprono un arco cronologico dal 1288 al 1942.

Il fondo è stato oggetto di una recente ricognizione inventariale che ha riscontrato un notevole disordine dei documenti all’interno delle buste, senza più ad alcun criterio classificatorio; è stata applicata comunque una schedatura analitica ed è stato prodotto un inventario che presenta i fascicoli raggruppati secondo le segnature che descrive le segnature riscontrate

  • Banchi, collegi, monti, accademie (1473-1842): contiene documentazione riguardante banchi civili, pubblici e privati di varie città, il Banco di S. Ambrogio, il Monte di Pietà, il Monte di S. Teresa
  • Censimento (1701-1800): comprende notificazioni di possesso e catastrini
  • Corrispondenza 1550-1840: si segnala in particolare la corrispondenza di mons. Filippo Pirovano
  • Fedecommessi (1449-1795)
  • Giudiziaria (1595-1633): contiene, fra gli altri documenti relativi all’inquisitore e alla Congregazione dei Quaranta Croce Segnati di S. Pietro Martire e gli atti del processo contro don Giovanni Gaytano de Padilla, per diffusione del contagio della peste tramite unto.
  • Gridario (1578-1864): contiene in totale 812 tra gride ed editti, ripartite secondo i domini che li hanno emanati



Poche unità dei secc. XVII e XVIII sono raggruppate sotto il titolo Varie